Le transazioni bonarie di Peppermint

Segnalo su Apogeonline il mio articolo sul caso dei 3.636 utenti italiani di reti peer to peer destinatari di richieste di risarcimento da parte della casa discografica tedesca Peppermint.

Le cosidette “peer to peer lawsuits” sono ormai una latest fashion, non solo infatti le raccomandate sono state inviate ad utenti italiani, ma anche francesi, tedeschi ed inglesi mentre negli Stati Uniti, dove tali azioni sono una prassi consolidata, la RIIA ha predisposto un “comodo” sito ad hoc per le conciliazioni online. La vicenda è sicuramente destinata ad avere risvolti, che seguiremo in questi giorni.

Link: Le transazioni bonarie di Peppermint, su Apogeonline

2 Risposte

  1. […] Peppermint: il Garante apre un procedimento di controllo Sempre sulla vicenda Peppermint, è in queste ore emersa una importante notizia sul fronte delle problematiche relative la […]

  2. Non en sapevo nulla

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: