Caso Peppermint: il Garante apre un procedimento di controllo

Sempre sulla vicenda Peppermint, è in queste ore emersa una importante notizia sul fronte delle problematiche relative la questione “privacy” : L’Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha instaurato un procedimento amministrativo di controllo per verificare autonomamente la liceità e la correttezza dei trattamenti dei dati personali effettuati dalla Peppermint e dalla Techland unitamente alla Logistep AG.
La notizia è data dal Garante stesso in risposta a Fiorello Cortiana, la comunicazione è reperibile sul forum del Sen. Cortiana.

Le transazioni bonarie di Peppermint

Segnalo su Apogeonline il mio articolo sul caso dei 3.636 utenti italiani di reti peer to peer destinatari di richieste di risarcimento da parte della casa discografica tedesca Peppermint.

Le cosidette “peer to peer lawsuits” sono ormai una latest fashion, non solo infatti le raccomandate sono state inviate ad utenti italiani, ma anche francesi, tedeschi ed inglesi mentre negli Stati Uniti, dove tali azioni sono una prassi consolidata, la RIIA ha predisposto un “comodo” sito ad hoc per le conciliazioni online. La vicenda è sicuramente destinata ad avere risvolti, che seguiremo in questi giorni.

Link: Le transazioni bonarie di Peppermint, su Apogeonline